giovedì 14 febbraio 2013

I cuori "veloci veloci"

Se non avete ancora un'idea, di cosa preparare come dessert per la cena di stasera, questi cuoricini potrebbero fare al casa vostro.
Bastano un rotolo di pasta sfoglia, crema pasticcera e fragole.





INGREDIENTI

Per le formine:

-        Un rotolo di pasta sfoglia
- q.b. Zucchero semolato e a velo (per la cottura)

Per la crema pasticcera:

- 150 ml Latte intero,
- 100 ml Panna per dolci,
-   75  g  Zucchero semolato,
-   10  g Amido di riso
-   10  g Amido di mais
-     1     Uovo intero
-   q.b.   Semi bacca di vaniglia
-            Buccia di arancia o limone (non trattati)
-  q.b     Fragole
-  q.b.    Zucchero per le fragole

 Per decorare:

- Zucchero a velo 

Prepariamo la crema pasticcera. Mettiamo a scaldare il latte e la panna con la buccia dell'agrume; a parte lavoriamo con le fruste lo zucchero, l'uovo e i semi della bacca di vaniglia e inseriamo lentamente gli amidi setacciati. Non appena il composto risulta ben montato, versiamo nella miscela di latte e panna e con l'aiuto di una frusta, mescoliamo sul fuoco fino ad addensare.
-Togliamo dal fuoco e mettiamo la crema a raffreddare in un contenitore sanificato; copriamo con pellicola (senza pvc) a contatto, per evitare che si formi la crosticina in superficie.
- Laviamo, mondiamo e facciamo a pezzettini le fragole e mettiamole in una ciotola con un po' di zucchero.
-Srotoliamo la pasta sfoglia e tagliamo con l'ausilio di una formina a cuore.
-Buchiamo perfettamente la sfoglia con il bucasfoglie o con i rebbi di una forchetta spolveriamo con  poco zucchero  e cuociamo in forno a 160-180°  finché la pasta diventa dorata.
-Una volta cotte, le formine necessitano di un altro passaggio in forno, con una spolverata di zucchero a velo o bucaneve, nella parte alta  o con funzione grill, facendo molta attenzione a non bruciarle.
(questo passaggio serve a caramellare la sfoglia e a non farla "ammollare" a contatto con la crema).
- Mettere la crema in una sac-a-poche con bocchetta liscia e spremere sui cuori ormai freddi e aggiungere i pezzettini di fragole, chiudere con altri cuori e spolverare di zucchero a velo.


CONSIGLI

-Per la crema pasticcera, l'amido di mais da struttura , mentre l'amido di riso dona cremosità. Chiaramente nulla vieta di usare la farina. (Metodo Montersino)
-Avrete notato che uso l'uovo intero, anziché solo il tuorlo, (è il metodo della crema Bimby), ma trovo che sia ottima anche così, e poi non si spreca l'albume.
- Lo zucchero idrorepellente o bucaneve, ha una struttura particolare,che serve appunto a non far ammollare la pasta sfoglia durante il passaggio in frigorifero o a contatto con la crema ma si prepara facilmente anche a casa una valida alternativa con 50 g di zucchero semolato, 7 g (2 quadratini) di cioccolato bianco di buona qualità, 1,5 g (1 cucchiaino da caffè) di amido di mais.
Tritare finemente a coltello il cioccolato, mescolare agli altri ingredienti e polverizzare con un tritatutto.
Questo prezioso consiglio l'ho preso da qui (il Maestro)
- Per sanificare il contenitore in cui andiamo a mettere la crema a raffreddare, basta prendere un batuffolo di cotone o un pezzo di carta assorbente imbevuto di alcool per dolci, e passarlo su tutta la superficie del contenitore stesso. 




Nessun commento:

Posta un commento

Mi farebbe molto piacere se lasciaste traccia del vostro passaggio, con un commento, un saluto o anche una critica (se costruttiva e non offensiva).
-Sabrina.

Printfriendly

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

La cucina di Sabrina