venerdì 15 febbraio 2013

Zuppa di Cereali


Quella che vi propongo oggi, è una gustosissima zuppa di cereali, che in questi giorni di freddo, ci sta proprio bene.E poi diciamola tutta, dopo giorni di frittelle di Carnevale, dolci vari per S. Valentino, qualcosa di leggero e che ci "depuri" un po', ci sta! Prima di passare a descrivere l'esecuzione, peraltro molto facile, è doveroso ringraziare la persona che mi ha ispirata: Sara di Fiordifrolla; infatti grazie alla sua intuizione, Brontolo adesso mangia volentieri la zuppa e fatto non da poco, non compro più quella surgelata, che va solo scaldata!
Va detto che gli stessi ingredienti che andiamo ad aggiungere a questa zuppa, si possono tranquillamente usare per la zuppa di legumi misti.
Chiaramente in questo caso, suggerisco solo il procedimento perché le dosi sono molto soggettive, vado "a occhio" .
Quali sono gli ingredienti che rendono la zuppa gustosa?
Sara suggerisce di usare funghi secchi e speck, io uso i funghi freschi o porcini surgelati al posto di quelli secchi
Detto questo, vediamo come si prepara.



INGREDIENTI

-  q.b.Zuppa di cereali misti o cereali e legumi
-     1 Spicchio d'aglio
-   q.b. Cipolla 
-   q.b. speck a fettine
-   q.b. funghi porcini surgelati
-   q.b. Brodo vegetale
-   q.b. sale, pepe
-   q.b Prezzemolo tritato
-   q.b.Olio evo

- Soffriggiamo la cipolla tritata con l'aglio in 2 cucchiai d'olio, dopodiché togliamo l'aglio e aggiungiamo lo speck fatto a listarelle e i funghi, tagliati a pezzettini.
- Aggiungiamo il brodo vegetale e i cereali, e cuociamo seguendo le indicazioni riportate sulla confezione.
- A fine cottura, regoliamo di sale e pepe e prima di servire decoriamo con prezzemolo tritato e un giro d'olio.

CONSIGLI

-Se decidiamo di usare i funghi secchi, dobbiamo avere l'accortezza di metterli a bagno,diciamo una mezz'oretta, per farli rinvenire, e non farci prendere dalla tentazione di usare l'acqua dell'ammollo, perché è piena di residui. Dopodiché, li strizziamo e li tritiamo grossolanamente.

Nessun commento:

Posta un commento

Mi farebbe molto piacere se lasciaste traccia del vostro passaggio, con un commento, un saluto o anche una critica (se costruttiva e non offensiva).
-Sabrina.

Printfriendly

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

La cucina di Sabrina