domenica 17 marzo 2013

Crostata con marmellata di visciole e ricotta



E' un dolce di tradizione ebraica venduto in una nota panetteria di Roma, che io non ho avuto il piacere di assaggiare, e che ha fatto lo Zio Piero. Lui dice che la sua si avvicina molto all'originale e  si sa, lo zio  non lascia mai niente al caso; inoltre ci ha suggerito di clonarla e io..l'ho fatta. E' veramente buona, e sono contenta del risultato, è un tripudio di sapori. Infatti oltre alla ricotta e alla marmellata di visciole, c'è la crema da forno..gustata tiepida poi..  con la frolla morbida.. per via di un passaggio insolito: il burro fuso nell'impasto! Proprio così!! E comunque io che normalmente e come tutti credo, personalizzo e modifico di continuo..questa volta mi sono tenuta scrupolosamente alle indicazioni..altrimenti che clonazione è?
Sono stata fortunata ad aver trovato la confettura di visciole, ma in alternativa si può usare la confettura di amarene, come suggerito anche da lui.
Per cui bando alle chiacchiere vi passo la ricetta.

INGREDIENTI: per uno stampo da 20 cm di diametro

FROLLA:

- 200 g Farina Petra 5
-   65 g Zucchero
-   45 g Burro fuso
-     2   Tuorli
-     1   Albume
-     2 g Lievito per torte salate
-           Pizzico di sale
-           Scorza di limone grattugiata.

- Impastare tutto, e lasciare riposare in frigo per almeno 2 ore (io l'ho fatta il giorno prima).

CREMA DA FORNO:

- 100 ml Latte intero
-   60 ml Panna per dolci
-     2      Tuorli
-   80 g    Zucchero
-   10 g    Fecola
-    q.b.    Vaniglia (solo i semi)
-              Buccia di limone

- Scaldare il latte con la panna e la buccia di limone.
- Montare i tuorli con lo zucchero e la vaniglia, aggiungere la fecola e ai primi bollori del latte, versare il composto; non appena ai bordi delle uova sale il bianco del latte, sbattere energicamente e in pochi secondi avremo la nostra crema. (Metodo Montersino)
- Travasare in un contenitore e far raffreddare con pellicola a contatto (senza pvc)

INOLTRE:

-500 g Ricotta di pecora
-150 g Zucchero
-          Confettura di visciole

Schiacciare la ricotta e mescolarla con lo zucchero.

- Dividere in 2 panetti la frolla.
- Stendere sulla frolla un sottile strato di crema, aggiungere la marmellata ed infine la ricotta. Chiudere con un altro disco di frolla..pennellare con un goccio di latte o un uovo e infornare a 180°C per 30' ca.
- Servire tiepida.


P.S. Esteticamente non è un granché..ma il sapore si!  ;-)))






7 commenti:

  1. Ma che bello, Sabrina! Non hai aspettato neanche un attimo! :))))

    L'estetica non è il pezzo forte di questa torta (anche le originali non sono bellissime), ma i sapori li hai sentiti e su questo penso tu possa garantire. :))

    Se la rifai, prova a mettere meno crema sulla base della frolla, giusto uno strato sottile sottile...non deve essere dominante.

    Ancora complimenti! :)))

    RispondiElimina
  2. Ciao Sabrina deve essere buonissima, complimenti!!!

    RispondiElimina
  3. Deve essere sicuramente gustosa e da provare

    RispondiElimina
  4. è bella la tua crostatina!!! sto immaginando che buonissima!!! Complimenti Sabrina!! Buona giornata! un abbraccione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Angelica sempre cara!! La crostata è un po' rustica ma il sapore....

      Elimina

Mi farebbe molto piacere se lasciaste traccia del vostro passaggio, con un commento, un saluto o anche una critica (se costruttiva e non offensiva).
-Sabrina.

Printfriendly

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

La cucina di Sabrina