giovedì 10 aprile 2014

Tronchetto foresta nera



Il dolce della domenica che ho deciso di preparare questa volta è la torta foresta nera, un classico della pasticceria, nato in Germania, a base di pandispagna al cioccolato, ciliegie o amarene e panna.
La mia però è la versione rivisitata e golosa di Montersino con  una crema chocolatine che difficilmente vi lascerà indifferenti.
Ci sono pochi e semplici passaggi questa volta, per cui non indugiate e seguite il mio consiglio: fatela!



INGREDIENTI: quadro d'acciaio 20x20  più qualche formina
Per il pds al cacao:
- Uova 250 g
- Zucchero 160
- Cacao amaro 12 g
- Farina 00 138 g
- Fecola di patate 50 g
I procedimenti per avere un pds soffice e morbido li  trovate qui (con termometro) o qui (senza termometro).
Io ho fatto il primo procedimento ed è venuto un pds pazzesco!
Tra parentesi qualche piccola variazione o omissione.

Per la crema chocolatine:
- Crema pasticcera 65 g (ovviamente ne va fatta un po' di più e poi si pesa)
- Cioccolato fondente al 50% 100 g
- Panna montata  350 g

- Fondere il cioccolato
- Scaldare la crema sul fuoco a 35°C, unire il cioccolato fuso e mescolare bene. Non appena si fredda, unire la panna montata.

Per la panna al kirsch (sostituito con succo di amarene sciroppate)
- Panna da montare 500 g
- Zucchero semolato 125 g  (l'ho omesso)
- Vaniglia q.b.
- Sciroppo di amarene q.b.

- Montare la panna con la vaniglia e lo zucchero, se lo usate, e profumare con lo sciroppo

Per la bagna al kirsch (o succo di amarene o maraschino ho fatto questa dose):
- Acqua 100 g
- Zucchero 1 cucchiaio
- Sciroppo di amarene q.b.

- Far bollire acqua e zucchero e non appena lo zucchero si scioglie, spegnere il fuoco; quando si raffredda aggiungere lo sciroppo o il liquore e mescolare.

Inoltre:
- Panna montata, amarene e decorazioni al cioccolato

Montaggio del dolce:
- Mettere sul fondo del quadro d'acciaio, alcune fette di pds, spesse 1 cm, inzupparle con la bagna;
- Sul pds, disporre con l'aiuto del sac-a-poche, uno strato di panna e cospargere con le amarene.
(le formine tonde sono per mio figlio, senza amarene ma solo qualche goccia del succo per richiamarne il sapore)
- Fare un altro strato di pds, inzuppare e finire con la crema chocolatine. Livellare bene e mettere il dolce in congelatore.

- La sera prima, tiratelo fuori dal congelatore, togliete il quadro d'acciaio, e decorate con panna o altri decori a vostro gusto; tagliate a tronchetti o a fette e passate in frigo fino al momento di servire.



8 commenti:

  1. Il dolcettino della domenica? E' delizioso Sabrina, perfetto e presentato magnificamente.
    Brava!! Quella cremina stuzzica parecchio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, la cremina ci sta magnificamente!
      Un bacio

      Elimina
  2. Wow! Wow! Wow! Sabrina!!!

    Che eleganza questi tronchetti e che golosità!!
    Adoro le amarene...
    E in effetti anche quella cremina chocolatine non deve essere niente male eh???

    Assolutamente da provare :)))))))))
    Grazie per avercela presentata!

    bacio :***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova Maria Teresa!
      La chocolatine poi...
      Bacioni!!

      Elimina
  3. Mi devo sbloccare, ho l'ansia da prestazione quando si tratta di fare un dolce! :))))

    Sicuramente buono, Sabrina ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero Silvia?
      Non ci credoooooo!
      Un bacio!!

      Elimina
  4. Purtroppo è vero!:))

    Un bacio a te!

    RispondiElimina

Mi farebbe molto piacere se lasciaste traccia del vostro passaggio, con un commento, un saluto o anche una critica (se costruttiva e non offensiva).
-Sabrina.

Printfriendly

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

La cucina di Sabrina