venerdì 23 maggio 2014

Krapfen di farro al forno



Ci sono quei giorni, come in questo periodo di cambio degli armadi, dove avrei appunto mille cose da fare a casa, quando rientro dal lavoro, e invece io che faccio?
Per stemperare la stanchezza e la 'depressione' che mi prende perché certe cose proprio non mi va di farle, impasto!!
E cosa c'è di meglio del profumo che sprigionano le brioche in cottura? Quello che, almeno a me, mi fa stare in pace col mondo?
Che poi, detto tra noi, fare la colazione la mattina con una buona brioche...non ha prezzo!
Ma come, direte voi, i krapfen non sono fritti?
Sì, però anche al forno hanno il loro perché! Non sono molto dolci, sono delle nuvolette e non ci fanno sentire in colpa! (la ricetta per farli fritti la trovate qui, io vi posto la mia variante con riposo in frigo)
Vi ho convinti?

INGREDIENTI:
- Farina di farro, 100 g
- Farina 00, 200 g
(oppure 150 g di 00 e 150 g di manitoba)
- Acqua, 50 g
- Tuorlo, 1
- Uovo intero, 1
- Latte, 30/35 g (dipende dall'assorbimento delle farine)
- Lievito di birra secco, 2 g
- Burro morbido, 45 g
- Sale, 5 g
- Zucchero (di canna per me) 50 g vanno bene anche 60 g
- Semi di vaniglia, q.b.
- Buccia arancia grattugiata, q.b.
Inoltre
- un uovo per pennellare, granella di zucchero e zucchero a velo

- Fare un lievitino con 50 g di farina presi dal totale, un cucchiaino di zucchero, e 50 g di acqua; amalgamare velocemente e far riposare coperto per 40'.
- Impastare con la planetaria, ma anche a mano, il lievitino, il latte e la farina sufficiente a legare un po' l'impasto.
- Aggiungere l'uovo sbattuto in 3 volte con un terzo dello zucchero e la farina sufficiente a tenere l'impasto in corda (il metodo ormai lo conoscete!). Con il tuorlo si aggiunge il sale.
- Unire il burro in 3 volte ed infine gli aromi.
- Alla fine dobbiamo ottenere il solito impasto liscio e ben incordato. Con la planetaria è più facile ed in 20/25' il gioco è fatto! A mano bisogna sbattere per bene l'impasto sulla spianatoia.
- Far lievitare l'impasto fino a raddoppio, quindi un'oretta o poco più. Se invece volete un impasto più soffice, mettete tutto in frigo per 8/10 ore (in pratica per una notte se fate l'impasto nel pomeriggio).
- Trascorso il tempo (se l'impasto è stato in frigo, dovrà poi acclimatarsi per un paio d'ore a t.a.), stendere l'impasto sulla spianatoia leggermente infarinata, sgonfiarlo leggermente e dare una piega del secondo tipo; far riposare poi 10' coperto con chiusura sotto.
- Stendere l'impasto e copparlo. Far lievitare sulla teglia rivestita di carta da forno e prima d'infornare, pennellare con un uovo sbattuto e decorare con granella di zucchero.
- Cuocere in forno caldo a 180°C per 15/20' (facendo attenzione che non cuociano troppo, pena la sofficità).
- Spolverare di zucchero a velo




6 commenti:

  1. Che meravoglia Sabrina, sono delle nuvole irresistibili! Poi cotti al forno.... Una colazione senza precedenti ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Erica, sono delle nuvole!
      Ci son piaciuti proprio tanto!!!
      A presto

      Elimina
  2. Ciao Sabri, buoni e morbidosi credo che siano questi tuoi Krapfen. Da mangiare uno dopo l'altro a colazione anche per i bambini...mi piace mi piace la faccio la faccio...mi hai convinta questa tua ricetta. brava Sabri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Titty!
      Felice di averti convinta!
      Se li fai, fammi sapere... vedrai che buoni!!
      Un abbraccio

      Elimina
  3. E certo che mi hai convinta Sabrina!!

    Queste soffici nuvolette vanno provate prestissimo!!
    Con la farina di farro poi...; mmmmmmmhhhhh, chissà che bontà!!

    Grazie per avercele presentate!!!
    Bacio grande :*************

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provale Maria Teresa, mi raccomando!!
      Bacioni cara!

      Elimina

Mi farebbe molto piacere se lasciaste traccia del vostro passaggio, con un commento, un saluto o anche una critica (se costruttiva e non offensiva).
-Sabrina.

Printfriendly

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

La cucina di Sabrina