giovedì 26 giugno 2014

Torta di compleanno simil-foresta nera


Della serie: come t'improvviso una torta all'ultimo minuto... e per il compleanno di mia suocera per giunta!
La storia è questa: un venerdì verso le 13,30, chiama mia suocera e mi chiede se posso farle il dolce per la sera. Rispondo di sì, ma in così poco tempo, cosa posso fare?
Mi viene in aiuto il pds al cioccolato che avevo già pronto in congelatore, sì ma la farcia?
Con le fragole l'avevo già fatto poco tempo prima e allora mi dico: amarene e crema pasticcera; semplice e goloso...prendendo spunto dal tronchetto ma appunto mooolto più veloce.
Detto fatto.
Il pomeriggio verso le 16,00 ho preparato la crema pasticcera, ho messo a scolare le amarene e montato la panna. Messo tutto in frigo. Scongelato il pds, fatto lo sciroppo alla vaniglia  e verso le 19,00 assemblato il dolce.
Esteticamente ovviamente non era un granché, però era di un buono! E quindi ve lo propongo... Hai visto mai che anche a voi chiedano d'improvvisare un dolce!

INGREDIENTI

- Pandispagna al cioccolato, qui

- Crema pasticcera alla vaniglia
- Latte intero, 300 g
- Panna fresca, 200 g
- Uova, 2
- Zucchero, 120 g
- Farina, 30 g
- Amido di riso, 20 g
- Vaniglia, 1/2 bacca

- Portare a bollore latte, panna e la bacca vuota della vaniglia. Battere le uova con lo zucchero, le farine setacciate e la vaniglia.
- Versare il composto di uova nel latte in ebollizione, alzare la fiamma e non appena il latte sale, abbassare la fiamma e mescolare con la frusta. In 2' la crema è pronta.
- Sanificare con un batuffolo di cotone imbevuto di alcool per dolci un vassoio, versare la crema, livellare e coprire con pellicola a contatto. Mettere in frigo.

- Sciroppo alla vaniglia
- Sciacquare velocemente la bacca di vaniglia usata per aromatizzare il latte e metterla in un tegamino con 100 g di acqua e 30 g di zucchero.( non lo faccio particolarmente dolce, ma volendo la dose di zucchero si può aumentare) Far bollire per due, tre minuti, spegnere e raffreddare

Inoltre

- Panna fresca da montare, 200 g
- Amarene sciroppate, q.b.
- Riccioli di cioccolato fondente, q.b.
- Decori a piacere

- Tagliare il pandispagna in 3 dischi. Bagnare il primo con lo sciroppo freddo; farcire con la crema pasticcera, messa nel sac-a-poche senza bocchetta ma con l'estremità tagliata (in questo modo la farcitura sarà uniforme).
- Cospargere la crema con le amarene ben sgocciolate.
- Bagnare l'altro disco e coprire la torta.
- Tritare finemente il terzo disco fino ad ottenere delle briciole regolari
- Ricoprire la torta con uno strato sottile di panna montata e guarnire i bordi con le briciole.
- Decorare il centro della torta con i riccioli di cioccolato e rifinire il più possibile.



3 commenti:

  1. Sabri!!!!!!!!!!

    E tu questa me la chiami improvvisazioneeeeeee?????????? :-OOOOOO

    Io quando preparo torte "importanti" ho sempre l'ansia da prestazione e, se mi fossi trovata come nel tuo caso, non sarei mai stata in grado di gestire una responsabilità del genere!!!
    Sei stata bravissima e la torta è super golosa!!

    Grazie per averla condivisa e per avermi fatto vedere come si fa a gestire una commessa "last minute...."

    Ti abbraccio forte eh???
    :))))))))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaha mi piace l'idea di una commessa "last minute"!
      Ricambio l'abbraccio e ti auguro uno splendido week end ^-^

      Elimina

Mi farebbe molto piacere se lasciaste traccia del vostro passaggio, con un commento, un saluto o anche una critica (se costruttiva e non offensiva).
-Sabrina.

Printfriendly

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

La cucina di Sabrina