domenica 4 ottobre 2015

Nuvolette allo yogurt




Non saprei come altro definirle queste fantastiche brioche allo yogurt del mitico Adriano!

Sì, perché di questo si tratta, di soffici nuvolette con pochissimo burro nell'impasto in cui affondare i denti la mattina a colazione per sentirsi subito in pace col mondo ... specie se si è costretti ad alzarsi presto!

La ricetta, come dicevo è presa dal blog profumo di lievito ... io ho solo cercato di replicare al meglio, variando poche cose.

Ovviamente per preservarne al meglio tutta la sofficità, quelle che non consumiamo subito è bene congelarle.

Vi passo dunque la ricetta!



INGREDIENTI:

- Farina W 300, 500 g (oppure 250 g di Manitoba e 250 g di farina 0)
- Yogurt bianco, 150 g
- Zucchero semolato, 80 g
- Latte, 100 g
- Burro fuso e freddo, 60 g
- Miele, 2 cucchiaini
- Uova, 2 + un tuorlo
- Lievito fresco, 12 g (ho usato 3 g di lievito secco)
- Sale, 7 g
- Rum, 2 cucchiai
- Buccia grattugiata di limone
- Vaniglia, polpa q.b.

- Sciogliere un cucchiaino di miele nel latte tiepido aromatizzato con la vaniglia, aggiungere 90 g di farina presa dal totale e tenere in caldo per 90' ca fino a che gonfia.
- Trascorso il tempo, montiamo la foglia e uniamo le uova, il tuorlo, metà dello zucchero e la farina necessaria per incordare.
- Aggiungiamo lo yogurt, a cui avremo aggiunto la buccia di limone, in tre volte, lentamente insieme al restante zucchero e la farina. Per ultimo aggiungiamo l'altro cucchiaino di miele e il sale; infine il rum.
- Montiamo il gancio e facciamo fare qualche giro a vel. 1,5, capovolgiamo l'impasto nella ciotola  e procediamo fino ad avere una massa lucida ed elastica.
- Copriamo e teniamo in caldo fino al raddoppio (90'ca).
- Rovesciamo l'impasto sulla spianatoia leggermente infarinata e diamo un giro di pieghe a 2; copriamo a campana.
- Dopo 15', facciamo tanti pezzi da 70 g e formiamo a piacere, trecce, panini ecc..
- Lucidiamo con l'albume avanzato, copriamo e lasciamo raddoppiare.
- Preriscaldiamo il forno a 170°C e prima d'infornare lucidiamo ancora con l'albume e pratichiamo dei taglietti poco profondi con le forbici.
- Cuociamo per 12' ca. , non devono scurire, pena la perdita di sofficità.
- Scaldiamole leggermente prima di gustarle, per assaporarle appieno.










6 commenti:

  1. Sembrano davvero delle nuvole golose,bravissima,alla prossima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E lo sono cara Paola ...ne abbiam gustate tre stamattina a colazione!
      Un abbraccio ^-^

      Elimina
  2. Come promesso, eccomi che torno ad affacciarmi nella tua cucina! :-)))))))

    E cosa ti trovo??
    Anche qui le ormai famose "nuvolette brioches" :-))))))))))))
    La mia socia Silvia le ha realizzate qualche settimana fa ed anche lì ho potuto ammirare la sofficità di questo impasto!

    Hai ragione: al mattino, insieme ad un caffè bollente, sono proprio un bel modo per iniziare la giornata! ;-) ;-) ;-)
    Grazie per averle condivise! :-*
    Ora continuo il tour nella tua cucina a sbirciare altre bontà! :-))))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh le ho viste quelle di Silvia, sono bellissime ...
      Mio figlio le ha elette le migliori fino al prossimo esperimento e non posso che dargli ragione! ;-)

      Elimina
  3. Risposte
    1. ^-^
      Si Lia, sono "foffici foffici" Ehehehehehehe

      Elimina

Mi farebbe molto piacere se lasciaste traccia del vostro passaggio, con un commento, un saluto o anche una critica (se costruttiva e non offensiva).
-Sabrina.

Printfriendly

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

La cucina di Sabrina