giovedì 24 agosto 2017

Granita di mandorle e granita di limone senza gelatiera


Questa torrida estate, mi ha dato lo spunto per preparare in casa le granite, che sono altamente rinfrescanti, ottime e facilissime da preparare.

Le mie preferite, manco a dirlo sono quelle alla mandorla e al limone! Faccio letteralmente delle scorpacciate, senza peraltro sentirmi in colpa come potrebbe essere se mangiassi più gelati al giorno!!

Anchen se, il vero peccato di gola si commette se le accompagniamo alle brioche siciliane (con licoli)!! o a quelle col tuppo (con lievito di birra)

Come detto, sono facilissime da fare, anche se come me, non si ha la gelatiera; basta un po' di pazienza nel mescolare di tanto in tanto la miscela scelta.!!

A presto

INGREDIENTI

Granita di limone

- 500 ml Succo di limoni
- 300 g di Zucchero semolato 
- 1 lt. di Acqua di rubinetto

- Spremere i limoni e filtrarne il succo.
- Portare a bollore l'acqua e lo zucchero e a fuoco medio mescolare fino allo scioglimento completo dello zucchero. Far raffreddare.
- Porre il succo e lo sciroppo in un contenitore di vetro e mescolare con la frusta.
- Riporre in freezer e ricordarsi di mescolare ogni mezz'ora per rompere i cristalli di ghiaccio che si formano. 
- Non appena giungete alla consistenza ideale, potete gustarla.
- Se nei giorni a seguire, la consistenza in freezer dovesse cambiare, tirate fuori aspettate qualche minuto e mescolate. Tornerà come appena fatta.

Granita di mandorle 
tratta dal sito Dissapore e modificata leggermente

- 200 g Pasta di mandorle
- 50 g Zucchero semolato
- 1 lt Acqua

- In una ciotola di vetro, fare a pezzettini la pasta di mandorle e versare a più riprese l'acqua, mescolando con una frusta. Aggiungere lo zucchero a metà operazione, assaggiare ed eventualmente aumentarne la dose (dipende da quanto zucchero è già contenuto nel panetto di pasta di mandorle e dal vs. gusto personale).
- Finita questa operazione,  passare in freezer la ciotola avendo cura di mescolare all'incirca ogni mezz'ora fino ad ottenere la consistenza ideale.




Nessun commento:

Posta un commento

Mi farebbe molto piacere se lasciaste traccia del vostro passaggio, con un commento, un saluto o anche una critica (se costruttiva e non offensiva).
-Sabrina.

Printfriendly

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

La cucina di Sabrina