mercoledì 24 gennaio 2018

Pennette radicchio e gamberi


 Direttamente dalla mia agenda di cucina, piena di appunti, foto, e pagine di giornali ...praticamente quella che usavo prima di aprire il blog 😊, quando prendevo appunti mentre guardavo quei pochi programmi TV dove si cucinava, condivido senza indugio questo sfizioso primo piatto tanto saporito, quanto veloce!
Gli ingredienti fondamentali sono due, il radicchio e i gamberi che si possono sostituire con le mazzancolle, quindi due ingredienti facilmente reperibili e di stagione!
Prendete le padelle e cucinate con me questa fantastica ricetta, i vostri commensali vi chiederanno il bis!!

INGREDIENTI per 4  p.

- Pasta formato pennette rigate, 400 g
- Gamberi di media dimensione, N. 20 o poco più
- Radicchio, N. 1 (di Chioggia o trevisano)
- Scalogno, N. 1 (oppure mezza cipolla e mezzo aglio tritati)
- Vino rosso, 1 bicchiere
- Brandy, 1 bicchierino
- Panna da cucina, 100 ml
- Olio, Sale, pepe e peperoncino (se piace), q.b.
- Prezzemolo, q.b.

- Lavare, mondare e tagliare a listarelle il radicchio;
- In una larga padella, soffriggere lo scalogno tritato con 3/4 cucchiai d'olio e il peperoncino; aggiungere il radicchio lasciarlo insaporire rigirando con un cucchiaio di legno  e bagnare col vino rosso. Cuocere a fuoco basso per 10' ca, coperto.
- In un'altra padella, soffriggere i gamberi in poco olio,  dopo averli privati del carapace e del budellino; indi sfumare col brandy. Lasciar evaporare l'alcool e spegnere.
- Spostare i gamberi nella padella del radicchio, mescolare e continuare la cottura a fuoco basso per pochi minuti, giusto il tempo che gli umori si fondano tra loro e regolando di sale e pepe. Unire la panna e appena prende il bollore, spegnere.
- Cuocere la pasta in acqua bollente salata.
- Scolare le pennette e passarle nella padella calda per farle insaporire per bene.
- Guarnire il piatto con prezzemolo tritato e qualche listarella di radicchio crudo e servire.

Nessun commento:

Posta un commento

Mi farebbe molto piacere se lasciaste traccia del vostro passaggio, con un commento, un saluto o anche una critica (se costruttiva e non offensiva).
-Sabrina.

Printfriendly

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

La cucina di Sabrina